«Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione». Pietro Paolo Mennea.

mercoledì 7 agosto 2013

Noi non siamo lui. Capirlo è così impossibile?

AMARE LO SPORT VUOL DIRE IN PRIMIS RISPETTARE NOI STESSI. PER QUESTO MOTIVO IN CERTI CASI L’AMAREZZA SI VELA DI RABBIA.
Non so dalle vostre parti che aria tiri con il caldo. Qui da diversi giorni le temperature sono impossibili e pericolose. Tant’è che tra Friuli e Valbelluna tre persone sono morte pedalando, e non perché finite sotto le ruote di qualche altro veicolo. La passione può supportarci, spingerci, ma non dobbiamo diventare esseri viventi pronti ad ogni suo comando. Specialmente quando a lasciarci la pelle è gente che da un pezzo ha i capelli bianchi, e dovrebbe essere d’esempio per chi il bianco in testa lo avrà fra qualche decina d’anni. Andare a sforzare il proprio corpo senza motivi professionali, sotto un cielo che trasforma tutto in un forno, vuol dire essere troppo incoscienti di quello che si sta facendo. Fare sport non vuol dire essere d’acciaio ma sembra che invece l’idea sia questa. In una disciplina faticosa come quella ciclistica, serve anche un minimo di cultura su quello che si sta facendo, su quello che in quei momenti si sta chiedendo al nostro fisico. Se si crede che la passione possa rimediare in ogni occasione non si è capito un c****o e magari si continua a vivere pensando di dover dimostrare sempre qualcosa a noi stessi o al mondo. E allora mettiamoci alla prova, e se qualcuno ci darà del deficiente pronti a tirare fuori la scusante della passione. Niente da fare. Non riesco a trovare scusanti davanti a persone che per età dovrebbero essere il primo esempio buono. Foto: M.Zanella - Alpe del Nevegal(BL) 2011.

3 commenti:

Stribili ha detto...

Bisogna usare gambe, cuore, ma soprattutto testa ;-)

The preacher ha detto...

Si BOMBANO, si BOMBANO e si STRA-STRA-BOMBANO, lo dicevo non più tardi di due anni fa che mi sembravano troppo veloci per la loro età...Gente che col passare degli anni dovrebbe andare ogni anno un cicinin più piano e che improvvisamente si mette ad andare come un buon junior. Allenamento ??? La raccontino ad altri 'sta kag*ta colossale, facciano il santo favore !!!

Il predicatore

matteo conz ha detto...

Si bombano meno che in altri sport. Le prestazioni sono calate a differenza di nuoto, atletica, ecc. Il calcio manco lo nomino perchè è un mondo a parte dove i controlli non esistono e dove corrono quasi il doppio dei kilometri rispetto agli anni 80 dove già si usavano ormoni di tutti i tipi. I farmaci vengono usati in ogni sport a livello professionistico, addiritura nel tiro a segno, nel bigliardo (betabloccanti) o negli sport motoristici (modafinil).