«Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione». Pietro Paolo Mennea.

martedì 29 luglio 2008

Il 'pasticcio' Bastianelli


DIETRO AL ‘PASTICCIO’ SPORTIVO, TROVA SPAZIO ANCHE UN RISVOLTO EXTRA-CICLISTICO UGUALMENTE SERIO.

“Mia figlia ha preso solo un farmaco per perdere peso, il Benfluorex, d’accordo con il medico: aveva controllato che non fosse dopante, era a base di ananas.” (dal Gazzettino di Martedì 29 Luglio)
Lasciamo da parte la fesseria – o leggerezza, a quanto pare – sportiva, che ha imbrigliato la Campionessa del Mondo. Possibile che un’atleta che pratica uno sport come il ciclismo (che è uno degli sport più faticosi al mondo) debba anche andare in cerca di prodotti, che siano porcherie o acqua e zucchero, per avere un controllo sul peso? Non è che siamo davanti ad un caso di pericolosa fissazione sul peso? Di quelle che col tempo hanno rovinato la salute, per spiegarci.
La Bastianelli, se vi è capitato di vederla, sembra più leggera della sua bici da tanto è magra. E questa ragazza vuole controllare il peso? Tesoro caro, invece di pedalare per 100 chilometri, ne fai 10 in più; ecco un sistema regolato dal buon senso e non da intrugli. Quando leggo sul Televideo RAI che il Presidente Di Rocco (FCI), racconta di una ragazza che andrebbe solo ad insalate, mi domando se tutto questo guaio non sia stata una fortuna. La Bastianelli peserà 20 chili, bici e borracce piene comprese. Di cosa aveva paura; di mettere su tre etti?
Appurato che la ragazza usa queste cose dietetiche o come cavolo si chiamino, chi le ha dato questa idea? Salta fuori che il suo medico le aveva detto di star tranquilla. Ma dov’è che la ragazza aveva bisogno di controllare il peso? Con degli allenamenti regolari, il peso te lo tieni sempre sotto controllo. E allenandoti per uno sport come il ciclismo, ancora di più. M pare impossibile che il medico non glielo abbia fatto notare. O questa storia del prodotto dietetico è una balla enorme, o siamo davanti a una ciclista che chissà come ragiona. Se a 21 anni d’età ci si tratta in questa maniera, a 25 anni in che condizioni ci si arriva?
Spero che questa idea non sia stata consigliata da colleghe cicliste, perché altrimenti c’è il rischio che arrivino altre sorprese.

domenica 27 luglio 2008

BLOG PST; LA NUOVA VESTE

COLORI NUOVI, IMPAGINAZIONE UN PO’ DIVERSA, SONDAGGI; IL BLOG DI “JUST PASSION” CAMBIA VESTE. E, SE IN MEGLIO, GRAZIE A VOI.

“Toh!... roba nuova.” Dirà qualcuno.
Mi pareva giusto dare un’aggiustatina alla grafica del mio blog, con qualche modifica nei colori ed un’aggiunta nel titolo. Mica niente di speciale. Ma ogni tanto ci sta bene. Il “Cunicio” (coniglio) che vedete in alto, non è altro che il simpatico portafortuna che da anni fa presenza in alcuni scatti fotografici, e non, del ‘vecchio’ G.C. PST. Pensavo ci stesse bene.
Per il resto, il blog si mette addosso una veste grafica più colorata e spero gradita. I contenuti non cambieranno, anche se una ‘impaginazione’ leggermente diversa credo la noterete, se già venivate ogni tanto a farvi un giro tra queste pagine Web.
Dicevo dei contenuti del blog di JUST PASSION.
Ormai, oltre ai post che riguardano il ciclismo dei prò, da circa un’anno – tra sito e blog – il ciclismo femminile ha un po’ di luce e spazio. Dentro i meandri del sito infatti, trova posto dall’inizio del 2007 una pagina per il ciclismo femminile. Non è molto – e confrontandolo con il ciclismo maschile sarà sempre minore – ma tenendo conto di quello che vedo nel Web, è già qualcosa di buono. Per il resto non ho cambiato niente. Il Blog ‘di riserva’ (Ciao, mondo!) che trovate passando di pagina tramite il mio profilo personale è sempre lo stesso. Lì non ci ho messo mano. Argomenti extra ciclistici vi trovano spazio, anche se vi consiglio di andare a leggere il post-intervista sul doping unisex che da alcune settimane è a disposizione. Il blog però è diventato anche più aperto verso di voi, con l’opportunità fornita da dei sondaggi che ogni tanto propongo. Ah!, benedetta tecnologia!...
Se capitasse da queste parti una ciclista – o un’appassionata di ciclismo femminile – e leggesse queste righe, non mi dispiacerebbe che andasse a fare un giro nella pagina del ciclismo-donne del sito, per poi lasciarmi due righe di opinioni o suggerimenti al riguardo.
Non riuscirò mai a fare contenti tutti, ma a piccoli passi e con aggiustamenti un po’ mirati, ecco che mi auguro di aver fatto un’altro passo avanti. Questo grazie a voi che, con le vostre opinioni e commenti, nobilitate ed arricchite questo blog.

sabato 26 luglio 2008

Giro e Tour; sempre Spagna!


Carlos Candil Sastre (Team CSC) è nato a Madrid il 22 Aprile 1975. Professionista dal 1998, succede ad Alberto contador come vincitore del Tour de France. Da 3 anni la Spagna vince il Tour de France con 3 ciclisti diversi.

giovedì 17 luglio 2008

CERA una volta? No, oggi!



Eppure, non mi dispiace sto casino. Chi sbaglia paga, anche se mi dispiace che i cocci siano anche quelli di gente che perde un posto di lavoro perché magari un GS chiude bottega.
Comunque, nemmeno a farlo apposta, potete leggere sotto che il prossimo sondaggio avevo già deciso che verterà sul doping. PREPARATEVI PER IL SONDAGGIO E SCATENATEVI GIA DA QUESTO POST!! RICCO' AL TOUR; SCRIVETE LA VOSTRA.

domenica 13 luglio 2008

LUPERINI; E SONO 5!!


(foto; GrandeCiclismo.net)

DOMENICA 13 LUGLIO 2008;
FABIANA LUPERINI (Menikini-Selle Italia) VINCE PER LA 5^ VOLTA IL GIRO D'ITALIA FEMMINILE.

Il mese prossimo nella pagina Quasi News del sito (cliccando su Ciclismo Donne), tutto sul Gro d'Italia Femminile 2008. Per parlare della 'Lupa', della Teutemberg, della Guderzo (mannaggia 'Titti', che occasione persa per il 2o posto finale!), della Pucinskaite, della Bronzini ecc. ecc., e pure di Roata; tié!
A presto!