«Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione». Pietro Paolo Mennea.

sabato 20 febbraio 2016

Da che pulpito!

Un uomo nudo, quasi cinquantenne, che pedala su di una bicicletta da corsa sopra i rulli. È la trovata di Cipollini per reclamizzare se stesso (e probabilmente le sue biciclette). Sulla Gazzetta del 18 febbraio viene riportato il suo commento a questa immagine; “Indoor training, dedicato a tutti i “giudici” che commentano le mie foto. Ho messo il casco anche sui rulli. Sono grato ai vostri consigli riguardo alla mia salute”. Cipollini infatti è spesso stato notato in passato come un acrobata della bicicletta, e a volte non in maniera esemplare. Un servizio datato diversi anni addietro, lo faceva vedere inquadrato dalle telecamere tivù mentre prendeva un incrocio a modo suo, con un clacson di automobile a salutarlo, forse non proprio con garbo. Ecco se Mario ha voglia di tirare in ballo la categoria dei giudici, può coinvolgerli benissimo riguardo alle pagine che si era guadagnato sempre sulla Gazzetta nel febbraio di tre anni fa.

Nessun commento: