«Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione». Pietro Paolo Mennea.

venerdì 16 agosto 2013

Destinazione Firenze

PER I COMMISSARI TECNICI DELLE NAZIONALI COMINCIA IL CONTO ALLA ROVESCIA IN VISTA DELLA RASSEGNA IRIDATA TOSCANA.
Con l’infortunio della Longo Borghini al Campionato Italiano – che fino a due giorni prima nemmeno doveva correre – la Nazionale di Salvoldi torna ad appoggiarsi alle ‘vecchie’ del suo gruppo. Il ciclo di atlete nazionali più forte mai visto nell’ambito femminile in senso assoluto, per qualità di risultati e continuità di rendimento, dovrebbe vedere l’ultima recita per Noemi Cantele, mentre sembrano certe le convocazioni per Scandolara, Bronzini, Ratto (nella foto Federciclo) e una certa ciclista italiana il cui nome al momento non mi sovviene. Queste le atlete che non dovrebbero temere mancata convocazione. Per le altre mister medaglia (cioè Salvoldi, che recentemente ha rimpinguato la sua terrificante caterva di allori come CT) sta facendo due conti. Nella parte centrale della stagione, cioè tra prova tricolore e Giro, sono emersi dei nomi votati al domani, ma da qui alla maglia azzurra un po’ ne corre. Guardando all’ultimo periodo, la Bronzini e una certa ciclista di cui non ricordo il nome farebbero sfracelli se l’iride si corresse tra una settimana, ma purtroppo così non è. Anche quest’anno saranno le ragazze a salvare il sedere all’FCI? All’Italia di Salvoldi diamo idealmente 4 stelle su 5.
Per Bettini invece (foto Sky) la formazione avrà i riferimenti di Nibali in primis e Moser poco sotto. Così se, quasi certo, Nibali dirà a Bettini un paio di nomi Astana da convocare assoluamente, restano diversi punti di domanda su almeno una dozzina di atleti, che con la Vuelta caleranno di numero. Non dovrebbe mancare Luca Paolini – forse stavolta sul serio all’ultima recita in azzurro –, gregario di Bettini per diverse edizioni iridate e da tre stagioni ‘regista’ in corsa della nostra rappresentativa. Sarà l’ultimo mondiale con Bettini CT? Il ridicolo teatrino di questa primavera, che coinvolse Maximilian Sciandri e la BMC, si risolverà del tutto con l’ingaggio di quest’ultimo come CT dalla fine di questa stagione o Bettini continuerà ancora? I risultati non sono dalla sua, con un 4° posto di Pozzato come miglior piazzamento tre anni addietro. Poca roba. All’Italia di Bettini diamo idealmente 3 stelle su 5.

1 commento:

Manuel (Ciclismo PST) ha detto...

Longo Borghini convocata per un raduno pre-Mondiale sul percorso: novità in vista?