«Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione». Pietro Paolo Mennea.

domenica 3 marzo 2013

Kadri: sorpresa.....Maxima!

Un francese a Roma. Questo l’esito dell’edizione 2013 della Roma Maxima (ex Giro del Lazio). Il francese Biel Kadi – di origine algerina – porta in saccoccia questa vittoria per l’Ag2R. Una bella vittoria la sua, che arrivando tutto solo a goduto degli applausi del vincitore. Applausi che si è preso anche Pozzato convinto di aver vinto la gara, avendo la meglio sul gruppo dei migliori. Braccia alzate anche per lui, con sorriso stampato in volto. “Una gran figura di merda” il commento (decisamente tecnico) nel primo dopo-gara del ciclista veneto. Forse la vittoria del francese è stata “aiutata” dal vecchio ciclismo, e cioè la mancanza di radioline a radiocomandare i ciclisti. Infatti Pozzato era convinto che non ci fosse più nessuno davanti. Nibali si conferma in buona forma, discreto Valverde, “fantasmatico” Cunego e di solito è buon segno per il futuro, perché da sempre quando non lo aspetti arriva. forse Lampre e Katusha sono state fregate proprio dalla mancanza di avvisi radio. Il ciclismo è diventato grande senza radio. Qualcuno glielo dica. Nei prossimi giorni Parigi-Nizza, già in corso, e Tirreno-Adriatico da mercoledì.

Nessun commento: