«Non ho mai potuto fare il dirigente sportivo perché nel nostro Paese la competenza nello sport è un elemento di destabilizzazione». Pietro Paolo Mennea.

domenica 6 maggio 2012

Eppur mi son scordato di te,....

MENTRE GLI APPASSIONATI SEGUONO IL GIRO DEI MASCHIETTI, NON SAREBBE MALE SE QUALCUN’ALTRO SALTASSE FUORI….
Per quanto il tempo ancora ci sia, al momento di scrivere queste righe non ci sono segni di vita riguardanti il Giro d’Italia femminile. Niente male per la corsa che, stando a chi l’organizza, rappresenta il momento clou della stagione, Mondiale a parte. Nel sito della Federazione Ciclistica Italiana non ci sono riferimenti, in altri siti che dedicano spazi appositi (si, esistono!) alle ruote rosa, nessuna notizia riguardante la corsa a tappe di casa nostra. Sui quotidiani encefalogramma piatto come da italica tradizione, tranne in caso di Mondiale vinto dove s’assisterà alla consueta sagra del leccapiede. Tenendo conto che parliamo di un mondo sportivo, quello che gli esperti chiamano “movimento”, che ha sempre avuto i soldini contati (chiedere a ragazze che aspettano ancora pezzi di stipendio, please) sarà mica che la rogna della pesante crisi economica sta facendo diventar matti gli organizzatori per convincere gli sponsor ad investire, ma nessuno s’azzarda ad aprir bocca? Che si vuole? Aspettare l’ultimo momento per far crescere l’attesa? Casomai, se vuoi propagandare bene un’evento, meglio se inizi con anticipo con qualche notiziola buttata qua e la apparentemente a caso, per ingolosire chi ha interesse. E non dimenticando che per quasi tutto maggio si parlerà solo dei maschietti, c’è il rischio che se (mettiamoci il “se”) Giro-Donne sarà, poi manco il gatto ti guarda. Certamente un’articolo un po’ pessimista, ma per una realtà sportiva in cui i calendari sono ormai al minimo sindacale come numero d’eventi c’è poco da sottovalutare l’ipotesi del maialino che piange perché vuoto, e t’arriva in ultima la notizia che stanno col sedere per terra.

2 commenti:

The preacher ha detto...

La presentazione e relativa finta promozione all' ultimo è un classico. Ce la faranno anche quest' anno ???

The preacher ha detto...

Sono andato su un sito istituzionale italiano per vedere che aria tirava, l' impressione è che fino ad ora la stagione sia stata appetibile come un brodino insipido o una mozzarella scaduta. Se non organizzano il girodonne, risparmiano un sacco di soldi. :-)